06 novembre 2011

"Di Destra c'è ne una sola"... Storace rules

Giorni caldi per il Governo Berlusconi. A dirla tutta, sono decisamente infuocati. Se da Cannes tuona il suo implacabile "Rispetteremo gli impegni", il premier impegnato nel G20, porgeva un orecchio alle notizie in arrivo da Roma. "Lontano dagli occhi, lontano dal cuore". Lo scacchiere del Cavaliere perde pedine importanti nella sua coalizione: Crosetto, Stracquadanio e Vizzini sono gli ultimi tre Giuda della lista. Berlusconi porge l'orecchio, ma Storace non porge l'altra guancia. Le ultime dichiarazioni del segretario de "La Destra" rilasciate sulla sua pagina facebook, hanno lasciato un pò tutti basiti. Fucilazioni, alto tradimento e la necessità di comprare un computer nuovo "per cancellare i profili falsi dei vigliacchetti che sparano scemenze su fb....".


"Quei deputati che in queste ore cambiano partito mentre Berlusconi è a Cannes per l'Italia, meriterebbero di essere fucilati alla schiena" con queste parole, l'ex ministro della Salute del terzo Governo Berlusconi, interviene sul social network più popolare del ventesimo secolo: Facebook. Un vero e proprio proiettile lanciato nel web 2.0 pronto a colpire tutti coloro che si ricopriranno della vile infamia. Insomma, il dado è tratto, le stronzate pure e il partito di Storace però non smette di stupire. Tempo fa, Filippo Menconi, candidato alle provinciali di Roma, si presentò così al grande pubblico: "Di Destra c'è ne una sola". Le parole sono quelle giuste, il taglio di capelli anche e qualcuno confonde il politico con un cantante. La politica? Non smette di dare spettacolo.

2 commenti:

  1. forse storace non s'a che in italia l'unico ad essere stato fucilato per essersi venduto Hai tedeschi è stato il suo amico b.mussolini, storace dovrebbe essere fucilato per alto tradimento alla lingua italiana, che vergognIa! se vuole fare il fascista dovrebbe almeno sapere la storia di romolo e REMOLO (come disse b.)

    RispondiElimina