03 ottobre 2011

San Siro: Il Napoli 17 anni dopo

L'esultanza degli azzurri

Il San Siro è nostro. Un'attesa di 17 lunghissimi anni, finché in un limpido sabato sera milanese, il fortino è stato espugnato. 17 come il numero di maglia, del più corteggiato dalle Big, che ha chiuso definitivamente il match. La corazzata internazionale di Moratti incassa tre palloni anche senza il Matador e lascia il campo a testa bassa. In realtà, molti dei tifosi nerazzurri avevano anche lasciato gli spalti dopo il gol di Hamsik, ma che ci vuoi fare, quando la nave affonda, c'è solo il viso lungo e tetro di Moratti&Family a fare da cornice in un San Siro nero. Statistiche, un'espulsione e un rigore ricamato in seconda battuta da Hugo Boss che accende i primi fuochi della festa azzurra. Poco importa poi, se "Rocchi non è stato all'altezza", stavolta anche i ricchi (per non dire ladri) piangono. Una settimana fa, un rigore non concesso e il pareggio con la Fiorentina; un anno fa, un'improbabile mano di Aronica contro i diavoli rossi segnò l'inizio di una mattanza....solo per ricordare i più celebri.
Stavolta la storia ha tutt'altro "The End": quei 6 palloni rifilati al Milan prima, e all'Inter poi, entreranno negli annali. Il 50° compleanno di Mazzarri cade esattamente nel giorno del big-match, c'è Ranieri sulla panchina affianco, o almeno fino al primo tempo, perché per proteste si accomoderà in tribuna. Il neo ct dell'Inter non ha mai vinto contro il ct azzurro, mentre Mazzarri non aveva mai vinto a Milano.
L'inchino di SuperBike fa scoppiare il boato dei tanti tifosi azzurri, in trasferta e non, deliranti dinnanzi alla roccaforte interista che cadeva a picco. La 50° presenza di Marekiaro in campionato, viene suggellata dal gol dello slovacco, sempre un po' timido contro le milanesi, ma che si fa perdonare anche un rigore sbagliato. Campagnaro, Maggio e Hamsik fanno irrigidire il lifting di Graziano Cesari&Conduttrice di Mediaset Premium, a cui non resta altro che accusare Rocchi dell'infausto fattaccio. 
Ora che nel prestigioso Juventus Stadium ( l'originalità è il pezzo forte in casa Juve) è crollato anche il Milan, non ci resta che mandare un messaggio alla Vecchia Signora: "Noi contro il Villareal, Voi alla Villa Comunal". Già, perché questo Napoli, brilla anche in Champions.

4 commenti:

  1. E' inutile che fate i gradassi tanto non vincerete un tubo non avete la mentalità, se succedeva a voi quello che successo a noi sabato e le 4 giornate precenti come minimo rifacevate le 5 giornate e sfossavate Masaniello, i conti si fanno a maggio (campionato) ed a febbraio(Coppa passaggio 1° turno se ci riuscite) intanto ripagate i danni al vs/ aereoporto cosa che nessuno dice e nemmeno biasima compreso il vs/ presidente cinematografico, per evitare di prenderlo nel culo siate umili e composti, che lo sbraco fa male a Pescara si dice in, Italiano, ammesso che lo capite " Calma merlo che la fratta è stretta", salutatemi Verona e non rompete i coglioni se tra qualche domenica vi fanno il 10% di quello che hanno fatto a noi, e andate a lavorare munnezzari.

    RispondiElimina
  2. Un signor Anonimo, lei. Complimenti. "Munnezzari"lieti di esserlo, perché siamo onesti lavoratori e quindi massimo rispetto per i munnezzari. Certo, se nelle nostre terre non fossero stati sversati tutti i rifiuti del Nord Italia (compresi quelli tossici sbarcati in Italia) non sarebbe la nostra Regione ad essere avvelenata. Ma a quanto pare, lei caro anonimo, non può sapere tutto questo. Lei unisce politica, imprenditori, amministrazioni e criminalità organizzata a una partita di calcio... ergo non può elaborare un pensiero diverso. Vorrei inoltre segnalarle una notizia: "Tifosi Milan danneggiano autogrill: portata via merce per 2mila euro!" http://www.tuttonapoli.net/?action=read&idnotizia=68985
    Come vede, "i panni sporchi si lavano in famiglia". E ora non mi dica che lei non è di fede rossonera, ma nerazzura. Non mi scada in ulteriori razzismi, perché i milanista dividono il suo stesso "spazio vitale": Milano e provincia.
    Detto ciò, calcisticamente accetti le sconfitte signor Anonimo: sono alla base della crescita di ogni individuo...sempre che lei sia cresciuto...
    E sappia che l'importante non è aver "vinto" ma aver vinto contro la vostra internazional corazzata. Come godiamo...

    RispondiElimina
  3. Forse davvero il mondo è bello perchè "Vario" Magica INTER. #Jòmla

    RispondiElimina
  4. ...Ma tanto già lo so che mai ti lasceròòòòòòòò
    Avanti Napoli!

    RispondiElimina