06 ottobre 2011

Il Ministero dell'Ignoranza a cura di Maria Stella Gelmini

Si vede che i test d'esercizio per il concorso per presidi li aveva preparati lo stesso Massimo Zennaro che tanta gloria ha avuto dopo il comunicato stampa che celebrava la grandezza del tunnel tra il Cern e il Gran Sasso. Si vede che il Ministero dell'Istruzione ha fatto confusione e ha pubblicato sul proprio sito la brutta copia. Si vede che a Maria Stella e ai suoi collaboratori dell'istruzione, della formazione, della correttezza dei processi selettivi (e infatti dopo la gaffe del Gran Sasso Zennaro ha conservato il delicatissimo incarico alla direzione per lo studente e gli è stato inoltre affidato il compito di curare l'immagine culturale di Barbara Berlusconi) non gliene frega una beneamata mazza. Fatto sta che gli aspiranti presidi che si esercitavano on line ai quesiti avevano già segnalato la presenza, nei test, di molti errori ad inizio settembre e la Gelmini si era affrettata a sua volta a smentire dicendo che si trattava di pochi refusi. Salvo poi scoprire che su 6000 domande più di una su 5 è formulata in modo non chiaro o ambiguo, o più semplicemente errata. Pertanto non sarà presente nel test di concorso e chi ci si è esercitato ha perso tempo.
L'ennesima conferma che la nostra classe dirigente non solo è non è capace di fare ciò cui è preposta,   è anche inadatta a selezionare quella futura. Un altro miracolo del Ministero dell'Ignoranza a cura di Mary Star Gelmini.

2 commenti:

  1. la solita sprovveduta ignorantella

    RispondiElimina
  2. un altro regalo dell'Italia dei miracolati.

    RispondiElimina