12 settembre 2011

Napoli: "Buona la prima"

Il Regno delle due Sicilie innalza la bandiera e guarda tutti dall'alto. Si presenta così la classifica di questa prima giornata di campionato. La Roma crolla in casa, Malesani fa arrabbiare Preziosi pareggiando in casa con la neopromossa Atalanta e il posticipo di Palermo-Inter è tachicardia allo stato puro. Dopo sei anni, il Palermo torna a vincere in casa contro la corazzata "Internazionale", talmente internazionale, che non c'è nemmeno un italiano in campo. Non si cominciava in casa con una sconfitta dal 2000 borbotterà Moratti, ma ahimè il rientro dalle vacanze è duro per tutti. Una pioggia di gol, 7 per essere precisi, e il Palermo si porta a casa tre punti di oro colato.
Ma passiamo a noi, a quella "manita" che fino a pochi giorni fa ci accompagnava. "Ciao, come va?" e nel frattempo il simpatico interlocutore ti salutava a mano piena e con un sorriso beffardo. Carissimi, mi dispiace, ma la manita ora è diventata un ok con indice, medio e anulare. Già a tre dita, come i gol realizzati e come i tre minuti che sono bastati al Pocho per buttarla dentro. Sotto una curva ammutolita, ma in uno stadio con all'incirca 10.000 tifosi e più dalle maglie azzurre sparse qua e là. Sparse, perchè gli altri non le avevano.
Inutile dire, che se avesse mai ascoltato la radiocronaca di Auriemma o di Alvino, l'unico coro che avreste sentito alzarsi initerrottamente era quello partenopeo. Insomma, quel furbetto ci mette il guizzo e da una rimessa laterale, Lavezzi porta il Napoli in vantaggio. Al 24' però il Cesena alza la testa, Guara inganna De Santis e infila nell'angolino basso. Risultato in parità e la rabbia dei partenopei si traduce tutta in questo link di Facebook, a cui si aggiunge, seppur goliardicamente, anche la nostra stima. Il Napoli non ci sta, ci prova ancora il Pocho, ma la palla sfiora il palo ed esce di poco. Brividi Kandreva, ma De Sanctis smanaccia.
Nella ripresa il giradischi sembra avere tutt'altro suono. Cesena in dieci, fuori Santana dentro Hamsik, e l'assist a Campagnaro per il 2-1 del Napoli, è firmato proprio da lui. Inarrestabili, ci prova Cavani, Pandev perde la vista e finisce sul palo, ma poi arriva lei: una sassata dal contagiri impazzito.
Marek Hamsik chiude così la sua prima giornata di campionato, con un assist delizioso e un gol spettacolo. Altro che Mister X del Milan, il ragazzo resta qui e toglie le parole anche a De Laurentis. Un Napoli che decolla con i tre punti, scrollandosi la polvere dalle spalle, ma con la testa già Oltralpe. Mercoledì c'è Mancini a Manchester... oltre alla vetta in classifica, sale anche l'adrenalina.

Nessun commento:

Posta un commento