09 settembre 2011

Milano In Vogue

Capitano a tutti i momenti di buio, momenti in cui pensi di non credere più in nulla, poi incontri Lory del Santo in terra santa e, dopo averle appoggiato sopra cappottino e borsetta avendola scambiata per un manichino, l'ispirazione torna, e torna la voglia di condividere queste botuliniche apparizioni con il resto degli amanti del Trash.

L'occasione è stata la VOGUE FASHION NIGHT OUT: fiumi di gente infiocchettata che approfitta di poter entrare nelle boutique più raffinate di via Montenapoleone con il proprio completino interamente firmato Zara, incoraggiata in quell'unica occasione dalla distrazione dei fighissimi commessi che, finalmente, non ti guarderanno dall'alto in basso.

Quando poi il tuo vestitino da easy shopping fa la corte ad una provocante spalla merlettata che ha calcato le famose spiagge della Ventura (e non solo) ti rendi conto di avere davvero classe e così, presa da orgoglio femminile, le chiedi una foto e provi a copiarle la posa, anche se nell'avvicinarti resta leggibile sul tuo volto il timore che con il gancetto della collanina tu possa bucarla e lei possa sgonfiartisi li davanti.

Ma apparizioni a parte queste sere ti fanno ricordare che, tutto sommato, traslocare al freddo nord non è così male, soprattutto se ti pare di vivere il capodanno in settembre spalleggiando tra l'euforia della gente che riempie le strade del centro e balla come fosse scoccata appena la mezzanotte.

Nessun commento:

Posta un commento