08 settembre 2011

"Che faccio? Torno e chiarisco tutto?" "Resta dove sei". Niente di male in ciò se non fosse che è Berlusconi a consigliare il latitante Lavitola


Continua la saga Lavitola-Tarantini-Berlusconi, roba che in qualsiasi democrazia il premier sarebbe già stato defenestrato (almeno!) e i suoi compari sarebbero entrambi (e non uno solo) al gabbio.
Le cose sono andate più o meno così:
Panorama, settimanale di famiglia Berlusconi, anticipa a fine agosto che sul direttore de L'Avanti che c'è un'indagine in corso da parte della Procura di Napoli per presunta estorsione al capo del Governo. Lavitola, nonostante la faccia non proprio intelligente e sveglia che si ritrova, non è cretino e dalla Bulgaria entra in contatto telefonico col premier. A Silvio chiede "Che faccio? Torno e chiarisco tutto?" E il Presidente del Consiglio, da buon uomo di Stato quale è, cosa gli consiglia? Ovviamente di restare dov'è.
Non che sia contento di rischiare di incontrare a passeggio Valter Lavitola (qualora non venisse mandato al fresco anche lui) ma mi permetto di dare un consiglio anche a B: fa' una cosa, sparisci anche tu e con te portati tutta 'sta maniata di puttane e faccendieri ai quali hai messo in mano il nostro paese!

Nessun commento:

Posta un commento